Questo articolo è stato letto 551 volte!

Ancora un concerto al Cantiere, nel cuore di Roma,  AMORKLAB – vento e ardore dall’Est.

Roma 7 maggio 2023. Un concerto difficile da dimenticare, un concerto che ha coinvolto il numeroso pubblico accorso che nel finale si è scatenato in una danza collettiva trascinato dai ritmi di suoni passionali dei Balcani e dell’Est, mutuato dalla creatività di musicisti jazz.

AMORKLAB fa eco alle sonorità dei Balcani attraverso le ance ed i colori degli ottoni, le pelli di tamburo. facendo rivivere , le musiche delle fanfare serbe i canti tradizionali della Turchia e composizioni originali ispirate alla musica dell’Europa dell’est e Asia Minore. 

Un fantastico viaggio musicale passando per la Turchia e la Grecia, Serbia e Macedonia, incrociando i percorsi tracciati dalle fanfare tzigane.

AMORKLAB ci ha scaldato gli animi; ha trasportato il pubblico presente facendogli vivere un’emozione intensa e piacevole. Il canto e la sensualità della giovane cantante Selen Çapaci lo ha accompagnato nella gioia della danza.


La galleria fotografica del concerto – Fotografie Massimo De Dominicis
Selen Çapacı (Turchia) – voce
Federico Pascucci – clarineto in sol / sax tenore / kaval 
Mauro Vallesi – tromba / voce 
Giacomo Serino – tromba / voce
Marco Severa – sax baritono 
Federico D’Angelo – basso tuba 
Pier Sante Falconi – tapan / percussioni

 

 

 


Iscriviti con la tua mail per rimanere aggiornato sugli articoli che pubblichiamo

Questo articolo è stato letto 551 volte!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.